Users’ Meeting 2006
Le tecnologie CAE nell’industria

 

EnginSoft, con lo Users’ Meeting, consolida il proprio ruolo di partner nell’innovazione del processo progettuale

EnginSoft, può contare su competenze uniche sia in ambito software che hardware, considerando gli strumenti di cui dispone e che diffonde, ed in particolar modo del valore di modeFRONTIER, di gran lunga il miglior strumento di ottimizzazione multidisciplinare in grado di supportare realisticamente l’applicazione del CAE nelle aziende e di portare ad un’effettiva innovazione del prodotto e/o del processo progettuale.

EnginSoft Users' Meeting è senza dubbio il principale evento dell'anno per quanti operano, a vario titolo, nel settore del CAE, della sperimentazione virtuale, dell'integrazione di prodotto/processo, e simili. Anche quest’anno, il 9 e 10 Novembre scorsi, la raffinata cornice di Villa Caroli Zanchi ha quindi ospitato quella che è diventata un’attesa, quanto significativa consuetudine, sia per EnginSoft che per tutti gli utenti delle tecnologie software trattate. Costituendo sempre più un momento di insostituibile confronto e scambio di informazioni e di esperienze, il meeting ha contato la presenza di oltre 200 partecipanti del mondo industriale, annoverando aziende del calibro di Ferrari, Magneti Marelli, Electrolux, Whirpool, Indesit Company, Avio Group e Fincantieri tra gli altri, attirando l’interesse anche di Microsoft, Intel e E4 Computer Engineering che sono stati tra i principali sponsor dell’evento.

Il cuore del dibattito è stato senza dubbio l’innovazione del processo progettuale, motivo per cui EnginSoft è riuscita e riesce a fornire un contributo di valore, competenze e professionalità impareggiabili, specialmente per quanto riguarda gli strumenti tecnologici dell’informatica scientifica al servizio delle esigenze e della competitività delle imprese. L’interesse comune, infatti, si è focalizzato sui ritorni riscontrabili nell'impiego del CAE in azienda attraverso molteplici esempi applicativi, perché muoversi per innovare il processo produttivo significa cogliere l'impatto che le tecnologie e le metodologie prescelte hanno sul processo progettuale, sia per quanto attiene alla produttività, che per quanto riguarda l'affidabilità, la validità attuale e prospettica dell'investimento, le interazioni con le funzioni progettuali e produttive collegate, la compatibilità con i sistemi di gestione dell'azienda.

Users’ Meeting, quindi, significa discussione ed analisi delle problematiche connesse allo sviluppo dei codici e loro applicazioni in relazione alle diverse componenti in gioco nel mondo aziendale, oltre che contributo alla disseminazione e al trasferimento di queste conoscenze specifiche.

In particolare, alcune tematiche affrontate durante il convegno hanno in tal senso riguardato:

• applicazioni alla meccanica computazionale, alla dinamica, e, in generale, relative ai modelli per i materiali; (ANSYS, LS-DYNA, ESAComp, Century-dynamics);
• fluidodinamica numerica ed interazione fluido-struttura; (ANSYS CFX, ANSYS ICEM CFD);
• integrazione di processo, ottimizzazione multidisciplinare, e strumenti di supporto alle decisioni; (modeFRONTIER);
• simulazione dei processi manifatturieri. (MAGMASOFT, Moldflow, FORGE, AdvantEdge, FTI).

Oltre ad esempi applicativi e casi industriali, buona parte del convegno è stata dedicata all’illustrazione delle nuove releases e delle nuove funzionalità dei software per la sperimentazione virtuale sostenuti e distribuiti da EnginSoft. Il programma di quest’anno è stato particolarmente ricco ed intenso, composto da diverse sessioni plenarie e sette parallele (con la produzione di oltre 60 paper), strutturate secondo gli ambiti di interesse (ANSYS, ANSYS CFX, modeFRONTIER, MAGMASOFT, FORGE, LS-DYNA) ed ha permesso agli intervenuti di personalizzare la propria partecipazione. L’evento è diventato in tal modo l’occasione ideale per far conoscere ad un’assemblea selezionata e competente i prodotti software e gli strumenti hardware tipici del settore ed, a completamento ed arricchimento della manifestazione, parallelamente al convegno, è stata allestita un'area exhibition aperta, a vario titolo, agli interessati.

Oltre ai pareri entusiastici per quanto riguarda la riuscita dell’evento, sia dal punto di vista dell’organizzazione che dei contenuti, un risultato significativo è stata l’ennesima dimostrazione delle competenze multidisciplinari di EnginSoft, riconducibili ad una ventennale esperienza nel mondo del CAE, elemento imprescindibile rispetto agli obiettivi più sopra descritti; tutto ciò avvalendosi delle migliori tecnologie, con un occhio di riguardo all’innovazione e alla ricerca, ma seguendo le esigenze del mercato e dei singoli, così da puntare alla qualità dei servizi e della consulenza per una completa soddisfazione delle specifiche richieste dei clienti.
EnginSoft può contare su competenze uniche sia in ambito software che hardware, in relazione alle tecnologie di cui dispone e che sostiene, primo tra tutti modeFRONTIER, l’ambiente per la progettazione integrata e l’ottimizzazione multidisciplinare e multi-obiettivo più completo, potente e versatile oggi disponibile sul mercato, capace di un’effettiva, consistente valorizzazione del CAE nei più diversi contesti industriali.

Con queste prerogative e con questo background di know-how e professionalità, corredate da una buona dose di intraprendenza e lungimiranza, EnginSoft si propone come partner ideale per tutte quelle aziende, italiane e non, che, per essere davvero competitive a livello globale, apportando significativi miglioramenti alle loro attività, ricercano innovazione ed ottimizzazione di prodotti e processi.


L’appuntamento è al prossimo anno con un nuovo evento che sarà ricco di contenuti legati al mondo industriale: http://meeting2007.enginsoft.it
eventi@enginsoft.it

CD degli atti del Convegno
È disponibile il CD degli atti dello Users’ Meeting EnginSoft, contenente oltre 60 pape presentati alle varie sessioni della Conferenza.
Per ricevere una copia del cd mandare una richiesta via email a:
eventi@enginsoft.it